Basalto Lavico dell'Etna Ceramizzato

Pezzi d'arte unici per arredare la vostra cucina, salotto, ingresso, scala, giardino, con decori personalizzati su richiesta del vostro architetto.
La pietra lavica è un materiale dalle caratteristiche uniche: durevole, indistruttibile, resistente agli sbalzi termici (è conduttore di calore), offre infinite possibilità di impiego: pavimentazione, arredo urbano, complementi di arredo.
Il prodotto, previa ceramizzazione, non si macchia, non si unge, resiste al calcare e non necessita di particolare manutenzione:è l’ideale per realizzare tavoli, piani di cucina, top di bagni ed altro. 
La pietra naturale tende al grigio, smaltandola è possibile ottenere qualsiasi tipo di colorazione. Anche i formati, le dimensioni e le decorazioni sono personalizzabili. Il basalto lavico risulta dal processo di solidificazione della lava sulla superficie dell’Etna.

antiusura - antimacchia - antiacido - ingelivo - alta resistenza agli urti

alta resistenza al carico di rottura - alta resistenza al calore

Una nuova tecnica di lavorazione, la ceramizzazione del basalto lavico dell'Etna, permette oggi di impiegare, in modo davvero originale, l'antica pietra lavica, per ottenere un prodotto altamente innovativo: il basalto lavico ceramizzato. Grazie alle sue particolari caratteristiche fisiche (antigraffio, antimacchia, antiusura,, grande resistenza al carico di rottura) e ai suoi indubbi pregi estetici, esso può essere impiegato per soluzioni molteplici: piani per tavoli, top per mobili da bagno, piani di lavoro per cucina, bar, ristoranti, scale, panchine ed altro. La vasta gamma decorativa e cromatica e la facoltà di sagomatura, (lastre grandezza massima cm. 120x230 per uno spessore variabile fino a 4 cm) ne esaltano i pregi. 

basalto lavico      basalto lavico decorato a mano

Alla solidità del basalto lavico abbiamo unito l'igienicità dello smalto.
Top da cucina, piani da lavoro per bar ristoranti e tavoli sono inattaccabili da aceto, olio, succo di limone e qualsiasi altro prodotto. Ogni nostra realizzazione è interamente decorata a mano e quindi unica. A ciò si aggiunge l'esclusività del decoro che può essere personalizzato a richiesta.
La pietra lavica dopo essere stata tagliata e rifinita viene smaltata e poi decorata. 
Successivamente, il materiale viene infornato alla temperatura di 950° circa;
dopo circa 56 ore, la merce viene tirata fuori dal forno, controllata, smaltata ed infornata nuovamente alla stessa temperatura; 
Passate altre 56 ore necessarie per il raggiungimento dell’alta temperatura e per il raffreddamento, infine, la merce viene fatta uscire dai forni ed imballata per essere spedita. 
Il risultato di questo processo ,abbastanza lungo, è quello di avere un prodotto assolutamente igienico – ecologico - anti-macchia ed anti-corrosione in quanto smaltato, resistentissimo,perché si tratta appunto di un materiale molto duro, e quindi consigliato per la realizzazione di tavoli, top per cucine, top per bagni nonché lavabi, piatti doccia ed altro. 

Nome commerciale

basalto lavico

 

Usura per attrito radente

9,21 mm

Categoria

materiale lapideo

 

Prova di rottura all'urto

60 cm

Provenienza

Vulcano Etna (Sicilia)

 

Microdurezza Knoop

4.260 MPa

Estrazione

blocchi informi

 

Resistenza agli agenti chimici

Inattaccabile

Definizione petrografica

roccia effusiva

 

Lavorazioni superficiali

piano segato, levigato, lucidato, bocciardato

Composizione Chimica

prevalenza di silicati

 

Colore

su tonalità grigio scuro

Coeff. di inibizione

5/6 Mohs

 

Dimensioni

libere

Durezza

1,62%

 

Spessori

min 1 cm

Resistenza a compressione semplice

109 mpa

 

Applicabilità

colla e malta

Dopo gelività

108 MPa

 

Trattamenti

Tutti i trattamenti possibili

 

Analisi chimico-fisiche
Le analisi chimico-fisiche della pietra lavica dell’Etna utilizzata per la produzione delle nostre piastre di cottura rilevate dal laboratorio di ricerca del Politecnico di Torino, riportano la seguente dichiarazione:I campioni in esame non contengono sostanze chimiche tossiche e presentando una migrazione globale al di sotto dei limiti stabili dal D.M. 21 marzo 1973, possono essere impiegati per usi alimentari. In base alla composizione chimica il basalto naturale in esame può essere equiparato agli oggetti in vetro di categoria A esenti da piombo.
Tabella delle analisi chimiche degli elementi maggiori(% in peso). Sono riportati gli intervalli di variazione 

Elementi

Colata lavica 1886

Colata lavica 1910

SiO2

48,95 – 49,57

49,61 – 49,67

TiO2

1,38 – 1,47

1,43 – 1,52

AI2O3

19,01 – 19,22

19,04 – 19,13

Fe2O3

1,90 – 2,66

3,15 – 3,59

FeO

5,98 – 6,21

4,94 – 5,39

MnO

0,16 – 0,18

0,16 – 0,18

MgO

5,12 – 5,54

4,87 – 5,19

CaO

9,21 – 9,37

9,08 – 9,20

Na2O

4,23 – 4,37

4,39 – 4,41

K2O

1,42 – 1,49

1,46 – 1,47

P2O5

0,43 – 0,46

0,46 – 0,47

H2O+

0,13 – 0,37

0,10 – 0,12

H2O-

0,52 – 0,60

0,43 – 0,58

 

Tabella delle analisi chimiche degli elementi minori (p.p.m.). Sono riportati gli intervalli di variazione.

Elementi

Colata lavica 1886

Colata lavica 1910

Rb

28 – 35

40

U

2,4

2,4

Th

8,6 – 9

8,2

Questo sito o gli strumenti di terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.